domenica 10 aprile 2016

Letture: L'amore é come un pacco regalo di Barbara Schaer #28

Ciao a tutti!
Sono rimasta parecchio indietro con le mie recensioni....in questo periodo ho terminato diversi libri, ma non ho ancora avuto il tempo materiale per scrivere nulla, e purtroppo il dolore che ho al polso destro non mi aiuta nello stare al computer.....
Per il gioco del Bookopoly sono finita nella casella AUTORI EMERGENTI e dovevo scegliere un libro tra quelli proposti da loro, la mia scelta è stata:


Giada ha ventinove anni, lavora come grafica pubblicitaria in un ufficio sull'orlo del fallimento e l'unico sogno che coltiva da sempre è sposare l'uomo che ama e avere dei bambini. 
Tutti i suoi piani, però, falliscono quando il suo fidanzato la lascia all'improvviso. 
Tornata single dopo tanti anni deve decidere cosa fare della sua vita, e fra le sue liste di buoni propositi e i consigli non proprio convenzionali delle amiche e della madre incontra Sebastiano. 
Lui è il classico bello e dannato e non la considera minimamente. Lei è ben decisa a stargli lontana. Ma, complice una notte di follia di cui Giada non ricorda nulla, le loro strade collidono, si intrecciano, si complicano. 
Sebastiano accetta di aiutarla nel tentativo di riprendersi l'uomo che ama e nel frattempo le fa conoscere Michele che, gentile e ricchissimo, potrebbe rivelarsi proprio l'uomo giusto per lei. 
Protagonista di buffe peripezie che le danno una notorietà che decisamente non vuole, Giada dovrà capire cos'è che desidera davvero. Se aggrapparsi al passato, vivere la storia d'amore perfetta e tranquilla che farebbe felice sua madre, o abbandonarsi a quello che segretamente prova per l'uomo sbagliato. 

Il libro inizia con Giada che viene "scaricata" dal fidanzato Stefano che la invita a lasciare il suo appartamento, perché ha bisogno di una pausa di riflessione

Spero che quell'aria stanca che gli appanna lo sguardo
e gli incurva la schiena sia dovuta allo strazio
per questa separazione, per gli ultimi tre giorni
passati a spartirci tutte le cose che abbiamo comprato insieme
in un monotono ripetersi di lacrimosi "ti ricordi?"....

Giada, come tutte le ragazze che vengono lasciate, spera in un riavvicinamento, in un pentimento da parte di Stefano, che si accorga della sua mancanza anche nelle piccole cose.....

Le pause di riflessione non esistono.
Sono un modo carino per dirti che è meglio
se ti levi di torno perché il tempo dell'amore
è finito e sta per iniziare quello delle lacrime,
delle telefonate senza risposta e degli
appuntamenti rimandati.

Per non tornare a casa dei genitori Giada va a casa della sorella Giorgia e del marito Max...
Ilaria la sua migliore amica complice il fatto della sua nuova situazione da single la trascina con sé per locali notturni travestita da Trilli e la "obbliga" a farsi avanti con un bellissimo ragazzo peccato che lui la liquidi molto velocemente

Senti, bambolina. Non sei proprio il mio tipo.
Perché non fai perdere tempo a qualcun altro
stasera? Magari avrai più fortuna.

E per scappare nell'umiliazione appena ricevuta Giada fa dietrofront inciampa nella cameriera che sta portando dei drink alla "nuova stella del firmamento televisivo" e da quel momento la sua vita cambia, perché i fotografi non possono fare a meno di immortalare il loro alterco.....
Giada nonostante la vita movimentata continua a pensare a Stefano, a quando lui la richiamerà per tornare insieme, fino a quando non lo vede in un ristorante con Estelle la sua odiata collega d'ufficio!

In un istante non esiste più niente,
e capisco che mi ha mentito, che
Giorgia aveva ragione, che ha solo 
cercato la strada più facile per farmi
uscire di scena e mettermi da parte.

Ma averli visti insieme la scombussola talmente tanto che si rintana in un bar ad ubriacarsi, finché arriva Sebastiano, nonché colui che l'aveva allontanato al locale qualche sera prima e dipendente dell'agenzia investigativa di sua sorella Giorgia......
Giada cerca di farsi aiutare in tutti i modi da Sebastiano per riconquistare Stefano, senza accorgersi dell'uomo meraviglioso che la stava aiutando....

L'amore è come un pacco regalo che
non sai quando ti arriva.
Non è come uno di quei regali che
hai chiesto di ricevere o un oggetto che
sai già che ti serve. Non è qualcosa che
ti risolve la vita, piuttosto è qualcosa che la complica....
...Eppure è una sorpresa che ti rende felice,
che ti stampa sul viso un bel sorriso....
....Perchè sopportarsi non è sempre
una passeggiata, e quando i difetti sembrano
superare i pregi, i contro superare i pro,
ricordarsi di quella prima volta,
di quel primo momento di intensa meraviglia
e sincero entusiasmo può preservarti dal mandare 
a monte ciò che speravi durasse
per tutta la vita.

Se volete sapere come continua il libro leggetelo perché non ve ne pentirete, è ricco di colpi di scena, di romanticismo...io sinceramente ho odiato tantissimo Giada per come si comportava con Sebastiano, per il suo non accorgersi di niente, per il suo correre dietro a Stefano nonostante accanto avesse un ragazzo meraviglioso.....e poi quando compare sulla scena Michele, della Milano bene che potrebbe piacere tanto alla sua famiglia, l'ho odiata ancora di più......e Michele non mi è piaciuto per nulla, troppa "puzza sotto al naso"......il classico bamboccione che fa quello che vuole la mamma!

Il libro è scritto molto bene, scorrevole e vi incanterà a tal punto che farete fatica a smettere di leggerlo, poi quando inizieranno i primi colpi di scena, vi farà ridere, divertire e se siete delle romantiche come me vi innamorerete di Sebastiano, di quella sua aria da duro!!!

Ora non vi resta che leggerlo!
A presto! Buona lettura!


Nessun commento:

Posta un commento