martedì 14 giugno 2016

Letture: Dentro soffia il vento di F. Diotallevi #38

Buongiorno a tutti!
Questa notte ho terminato di leggere un altro libro bonus per la challenge LGS.....questo trimestre sono rimasta molto indietro e non riuscirò a leggere tutto....ma ci sto provando negli ultimi giorni disponibili :D



In un avvallamento tra due montagne della Val d'Aosta, al tempo della Grande Guerra, sorge il borgo di Saint Rhémy: un piccolo gruppo di case affastellate le une sulle altre, in mezzo alle quali spunta uno sparuto campanile. Al calare della sera, da una di quelle case, con il volto opportunamente protetto dall'oscurità, qualche "anima pia" esce a volte per avventurarsi nel bosco e andare a bussare alla porta di un capanno dove vive Fiamma, una ragazza dai capelli così rossi che sembrano guizzare come lingue di fuoco in un camino. Come faceva sua madre quand'era ancora in vita, Fiamma prepara decotti per curare ogni malanno: asma, reumatismi, cattiva digestione, insonnia, infezioni... Infusi d'erbe che, in bocca alla gente del borgo diventano "pozioni" approntate da una "strega" che ha venduto l'anima al diavolo. Così, mentre al calare delle ombre gli abitanti di Saint Rhémy compaiono furtivi alla sua porta, alla luce del sole si segnano al passaggio della ragazza ed evitano persino di guardarla negli occhi. Il piccolo e inospitale capanno e il bosco sono perciò l'unica realtà che Fiamma conosce, l'unico luogo in cui si sente al sicuro. La solitudine, però, a volte le pesa addosso come un macigno, soprattutto da quando Raphael Rosset se n'è andato. Era inaspettatamente comparso un giorno al suo cospetto, Raphael, quando era ancora un bambino sparuto, con una folta matassa di capelli biondi come il grano e una spruzzata di lentiggini sul naso a patata...

Ho iniziato a leggere questo libro ieri mattina e finito in nottata.....dovevo assolutamente terminarlo prima di dormire!!
Ho letto questo libro subito dopo Acquanera e subito ho pensato che avrebbero parlato bene o male delle stesse cose, ragazze emarginate perché ritenute "streghe" e invece due libri uno l'opposto dell'altro.... In "Dentro soffia il vento" c'è una bellissima storia d'amore e di amicizia......
La cosa che mi è piaciuto moltissimo è la narrazione dalla parte di vista di tre personaggi Don Agape, il nuovo parroco del piccolo paese, Fiamma, la ragazza che tutti additano come strega e Yann il fratello zoppo di Raphael Rossett morto in guerra e unico amico di Fiamma.

Don Agape quando arriva nel borgo di Saint Rhémy è succube del suo predecessore, fa esattamente ciò che lui gli chiede, ma grazie al rigido inverno su quei monti inospitali capisce la sua vera vocazione....

La storia era piena di errori commessi da
uomini che avevano dato più credito alle
credenze popolari che all'intelletto.

Fiamma è una ragazza sola, che tutti credono una strega perchè vive tutta sola in una capanna in mezzo al bosco e che cura gli abitanti del villaggio grazie alle erbe che raccoglie nei boschi. E' una ragazza testarda e cocciuta, ma anche bisognosa di amore....di essere ricambiata dal suo grande amore...

Non lasciare che qualcuno ti dica in cosa
credere, ragiona con la tua testa, segui l'istinto

Yann è un uomo duro, provato dagli eventi della vita, è rimasto zoppo in seguito ad un incidente in montagna e a salvargli la vita è stata proprio Fiamma e sua madre, si incolpa per la morte del fratello perchè si sente responsabile per non essere andato in guerra, per non averlo protetto dal mondo

La sua perdita aveva lasciato una
voragine dietro di sè, e in quella voragine
stavo cercando di sopravvivere. 

Un libro meraviglioso, da leggere assolutamente!!!

Reading Challenge LGS - Libro bonus

A presto!

Nessun commento:

Posta un commento