lunedì 6 giugno 2016

Letture: Non lasciarmi di K. Ishiguro #36

Buongiorno a tutti!
Ecco un altro libro letto diverso tempo fà grazie a #librosparpagliato su LGS.....questo libro mi ci è voluto diverso tempo per metabolizzarlo....non è una storia "leggera"....


Kathy, Tommy e Ruth vivono in un collegio, Hailsham, immerso nella campagna inglese. Non hanno genitori, ma non sono neppure orfani, e crescono insieme ai compagni, accuditi da un gruppo di tutori, che si occupano della loro educazione. Fin dalla più tenera età nasce fra i tre bambini una grande amicizia. La loro vita, voluta e programmata da un'autorità superiore nascosta, sarà accompagnata dalla musica dei sentimenti, dall'intimità più calda al distacco più violento. Una delle responsabili del collegio, che i bambini chiamano semplicemente Madame, si comporta in modo strano con i piccoli. Anche gli altri tutori hanno talvolta reazioni eccessive quando i bambini pongono domande apparentemente semplici. Cosa ne sarà di loro in futuro? Che cosa significano le parole "donatore" e "assistente"? E perché i loro disegni e le loro poesie, raccolti da Madame in un luogo misterioso, sono così importanti? Non lasciarmi è prima di tutto una grande storia d'amore. È anche un romanzo politico e visionario, dove viene messa in scena un'utopia al rovescio che non vorremmo mai vedere realizzata. È uno di quei libri che agiscono sul lettore come lenti d'ingrandimento: facendogli percepire in modo intenso la fragilità e la finitezza di qualunque vita.

Il libro è scritto veramente molto bene, nonostante la storia sia decisamente difficile l'autore riesce a coinvolgerti nella lettura, per capire effettivamente cosa hanno di "diverso" questi bambini!
Questo libro mi ha lasciato con una strana sensazione addosso, sicuramente l'ho letto in un periodo piuttosto difficile per me, e quindi prima di poter scrivere la recensione ho aspettato per metabolizzarlo, per rendermi effettivamente conto che era una storia irreale.....lo so che io mi faccio prendere "troppo" dai libri, ma io li vivo realmente, mi immedesimo talmente che mentre leggo mi sento lì con loro!!!
Kathy, Tommy e Ruth crescono a Hailsham un collegio da cui provengono i ricordi più belli che Kathy narra nel libro, ma un collegio che li cresce per non invecchiare, e loro ne sono consapevoli, sanno di essere stati creati per uno scopo più grande e addirittura alcuni ne sono orgogliosi!




Reading Challenge LGS - Un libro il cui autore/autrice abbia più di 60 anni


A presto!

Nessun commento:

Posta un commento