lunedì 8 maggio 2017

LETTURE: Ci vediamo su fb di Lavinia Brilli #28


Lunghezza stampa: 159

Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.

Sinossi:
Lisa ha superato da un po’ i quaranta e si sente in piena mezza età. Tra supermercato e parrocchia, tra un marito misantropo e un lavoro deprimente, la sua vita è spumeggiante come una coca sgasata. Eppure guardandosi intorno vede gli altri quarantenni in pieno fervore, a caccia di divertimento come adolescenti in ritardo di qualche decennio. 
Mentre lei occupa il suo tempo preparando la merenda agli amici dei figli, le sue uniche due amiche passano da un pub a una discoteca, pubblicando immancabilmente i selfie su Facebook per dimostrare ad amici e conoscenti quanto si divertano. E Lisa è proprio tra quelli che si collegano a Facebook per guardare la vita degli altri dal buco della serratura, senza mai pubblicare niente (chi vorrebbe guardare le foto di una consulta scolastica o di una serata davanti alla tv?)
L’annuncio della visita di sua cugina Diana, regina delle serate milanesi e desiderosa di conoscere la vita notturna della provincia, getta Lisa nella disperazione e la costringe a cercare un modo per allargare il suo giro di amicizie.
Dopo aver tentato di tutto, Lisa ha un’illuminazione e architetta un piano per rendere la sua vita più interessante proprio con l’aiuto di Facebook, ma imbranata com’è le sarà difficile evitare figuracce e camminare in equilibrio sul filo delle bugie.
E adesso anche il rischio di perdere il marito è dietro l’angolo… 

Recensione:
Quando ho scelto di leggere questo libro mi aspettavo un libro divertente e ironico. Al tempo stesso non mi aspettavo un libro "amaro" che ci fa riflettere su quanto questa continua ostentazione di felicità sui social, sia più apparenza che altro.

Nonostante sia un libro assolutamente divertente ci fa capire cosa molti di noi sono disposti a fare pur di apparire su facebook, pur di ottenere qualche like in più...di come ci si senta cool, ma senza rendersi conto che i nostri affetti più cari sono di fianco a noi, a dividere la nostra vita tutti i giorni e non li troviamo certo su internet.

La nostra storia oscilla costantemente tra finzione e realtà e molto spesso neanche ce ne rendiamo conto. A volte forse è giusto chiedersi se il momento che si sta vivendo lo si vuole vivere attraverso un obiettivo, o meglio goderselo senza filtri...

Il libro è scorrevole e divertente, semplice e accattivante.
Ho apprezzato molto che Lisa, la protagonista, sia la classica casalinga italiana, con idee assolutamente assurde per rendere la propria vita più movimentata.
La vita noiosa e ordinaria di una donna quarantenne che diventa improvvisamente moderna e "social", il cui marito è tutto tranne che socievole e attivo.
Ma Lisa in quali panni si sente più a suo agio? Nei tacchi a spillo in discoteca con i ragazzi dell'età del figlio, o nelle comode pantofole da donna e mamma? Probabilmente una via di mezzo sarebbe la soluzione ideale, e Lisa riuscirà a capirlo? 

Un libro piacevole che strappa più di un sorriso che ti porta a valutare con occhi nuovi la tua vita e la tua quotidianità.

Con questo libro partecipo a:
La ruota delle letture - Cuccia Librosa 

A presto!

Nessun commento:

Posta un commento